Corso di Difesa Personale: l’Associazione Culturale Naturae dalla parte delle Donne

Corso di Difesa Personale: l'Associazione Culturale Naturae dalla parte delle Donne

Nel mese di Luglio 2018, si è tenuta la prima edizione del Corso di Difesa Personale organizzato dall’Associazione Culturale Naturae. In qualità di tutor del corso è stato chiamato l’istruttore Giuseppe Nunziata, che insieme al suo staff ha sostenuto una serie di lezioni pratiche su come difendersi da aggressioni.

Alla cerimonia di presentazione del corso, tenutasi nell’area Mercato di via Frauleto, ha partecipato anche la Dottoressa Maria Antonietta Ferrara, Vice Questore del Commissariato di Ischia.

Un corso rivolto in particolar modo alle donne, spesso vittime di violenze. Al termine delle varie lezioni, che si sono svolte presso il manto erboso del campo sportivo di Palma Campania, l’Associazione ha promosso una serata conclusiva di consegna degli attestati ai partecipanti, preceduta da un interessante convegno tematico.

All’evento, svoltosi presso la sede dell’Associazione, in qualità di relatori, hanno partecipato la Dottoressa Marina Falco (Psicologa), la Dottoressa Chiara Fusco (Assistente Sociale del Comune di Palma Campania), Giuseppe Nunziata (Istruttore del Corso di Difesa Personale), Rosa Ferrante (Presidente dell’Associazione Culturale Naturae) ed il giornalista Francesco Iervolino, in qualità di moderatore della serata.

Il programma dell’intero corso si è così strutturato:

  • Migliorare le proprie prestazioni psicofisiche (Coordinazione motoria);
  • Imparare a tirare un pugno e un calcio (Tecniche di percussioni fondamentali);
  • Allenare i riflessi (Esercizi basilari);
  • Imparare a schivare, intercettare o neutralizzare un attacco di mano o di piede (Parate e spostamenti fondamentali);
  • Imparare a liberarsi da una presa o da un’immobilizzazione in piedi (Tecniche di evasione);
  • Imparare a difendersi da un tentato strangolamento;
  • Imparare a gestire la forza per sbilanciare l’aggressore col minor sforzo possibile (Tecniche di controllo);
  • Studio dei punti sensibili del corpo umano;
  • Psicologia dell’aggressore;
  • Psicologia della vittima;
  • Strategie difensive;
  • Primo soccorso per le donne vittime di aggressione (Ad opera della Croce Rossa).

Durante il convegno si è parlato di:

  • Stereotipi di genere;
  • Breve analisi del linguaggio sessista;
  • Dai comportamenti anomali alla violenza di genere.

è utile sapersi difendere anche da aggressioni che vanno a ledere l’autostima, con umiliazioni e insulti; da parole, espressioni, gesti e immagini che offendono e vengono messi in atto per ottenere e mantenere il controllo sulle donne. Riconoscere i segnali dei comportamenti violenti è il primo passo per porvi fine. In chiusura del corso il presidente Rosa Ferrante oltre a ringraziare i partecipanti e i tutors per l’interesse e la fattiva collaborazione, ha consegnato insieme alla vice-presidente Adelina Mauro gli attestati di partecipazione al corso.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *