Tempo di gerani: un’esplosione di colori

Tempo di gerani: un'esplosione di colori

Arriva la bella stagione ed il sole bacia terrazzi, orti e giardini.  I fiori di gerani esplodono in tutta la loro bellezza.  Ѐ così che incantano gli occhi, anche all’Orto Sociale di via San Felice, curato dall’Associazione Culturale Naturae.

I gerani sono piante perenni che appartengono alla famiglia delle Geraniacee. Vivono in diversi habitat generalmente in climi caldi; soffrono le basse temperature, per questo d’inverno vengono riposti in veranda o al coperto e riposizionati a primavera.

Così facendo, riescono a vivere circa quattro anni. Per far rifiorire le piante, ad aprile abbisognano di cure: rastrellare la crosta sul terreno, eliminare i rami vecchi e legnosi, spuntare gli altri a un terzo della loro lunghezza, annaffiare abbondantemente e, solo il giorno dopo, concimare con prodotto idoneo per piante da giardino. Inoltre, per conservarli al meglio, in primavera, si interviene con la potatura.

In seguito le piante vanno rinvasate, con terriccio e sabbia di fiume. Si riempie il vaso fino all’orlo e si aggiungere altro terriccio, se quest’ultimo si abbassa al momento dell’innaffiatura.

Le piante vanno messe in posizione soleggiata, esposte ad est. Se dopo quattro anni non si ottengono i risultati sperati, si possono ricavarne talee di fusto e si rimuovono i vasi.

I gerani edera P. Peltatum sono adatti per abbellire ringhiere e fioriere. Tale pianta ha un portamento ricadente adatto alla cassetta appesa o al vaso. E ha somiglianza della foglia dell’edera. I rami raggiungono fino ad un metro di lunghezza. I fiori sono disponibili di moltissime varietà, dal rosso al lillà. Le fioriture arrivano fino ad autunno inoltrato.

Non ci resta che continuare l’opera e godere la fioritura di questi splendidi fiori di gerani.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *