Naturae e Onda Perfetta-Armonia: un anno di eccellenti risultati

Naturae e Onda Perfetta-Armonia: un anno di eccellenti risultati

Nel difficile anno sociale contrassegnato dal rischio Coronavirus, l’Associazione Culturale Naturae non ha fatto mancare il suo sostegno e contributo a diverse attività dedicate ai giovani.

L’Associazione presieduta da Rosa Ferrante ha preso particolarmente a cuore il ventaglio di iniziative intraprese con i ragazzi della Comunità ‘Onda Perfetta-Armonia’ di Vico di Palma Campania, in sinergia con i referenti dott.ssa Giovanna Nunziata e Paolo Manzi.

Visite guidate sono state promosse presso l’Orto Sociale di via San Felice, dove i giovani della Comunità sono stati accolti dai soci dell’Associazione, dando loro l’opportunità di vivere fantastiche esperienze all’aperto e superando in tal modo la difficile epoca della Pandemia.

Ogni volta, è stata festa grande allorquando i ragazzi sono giunti all’Orto, celebrando anche qualche compleanno o momento speciale tra i colori ed i profumi dell’Orto di via San Felice.

Tante le attività svolte dall’Associazione, anche presso la sede della Comunità: in primis, il progetto Mani in Pasta ha permesso a ragazzi e ragazze di avvicinarsi al mondo della cucina e dell’alimentazione, partecipando alla creazione di autentiche delizie per il palato. Per i ragazzi è stato un divertimento partecipare ed apprendere il necessario attraverso esperienze pratiche e stimolanti, mettendo le mani in pasta, eseguendo compiti ben precisi per la realizzazione di dolci, biscotti, frittelle, gnocchi, pizze, pizzette.

Impastare, produrre, cucinare, gustare: tutto il percorso sostenuto è stata una goduria. Ragazzi, educatrici e socie naturine hanno trascorso piacevoli pomeriggi in un’atmosfera festosa.

Ed ora è tempo di vacanze, con la scuola che ha ceduto il passo al relax e alla spensieratezza. L’Associazione Culturale Naturae continuerà ad essere vicina alla Comunità ‘Onda Perfetta-Armonia’, attendendo i suoi giovani per nuove visite all’Orto Sociale, nonché per escursioni al calar del sole alla Terrazza Naturae del Boschetto Crocelle, che a giorni verrà inaugurata.

Ad attenderli ci saranno i vari soci Carmine, Adelina, Enrica, Gabriella, Lucia, Maria, Francesca e tanti altri, che con la presidente Ferrante saranno sempre contenti di accompagnare i ragazzi della Comunità nelle prossime esperienze targate Naturae.

D’altro canto, il referente della Comunità di Vico, Paolo Manzi, ci tiene a spendere qualche pensiero per ringraziare l’impegno della nostra Associazione, rispondendo gentilmente ad alcune nostre domande.

“Il lavoro educativo e in particolare quello di comunità, finalizzato all’accoglienza e alla tutela dei minori fragili, seppur predisposto ad operare in regime di emergenza e abituato a fronteggiare l’imprevisto,  è stato messo notevolmente alla prova durante la pandemia in quanto, tutti i paradigmi relazionali che sorreggono la formazione professionale di noi educatori e che sono il cardine su cui ruota la nostra azione di tutela, sono letteralmente saltati lasciando, di fatto, noi educatori, soli e obbligati a cercare risposte ancora inesplorate”.

Quali attività portate avanti con l’associazione Naturae?

“Appena la pandemia ha allentato la sua morsa abbiamo accettato volentieri l’invito dell’Associazione Naturae e del suo presidente Rosa Ferrante a collaborare per una serie di progetti finalizzati al coinvolgimento dei nostri ragazzi. In un momento difficile, in cui spossati dal lungo isolamento e dai turni massacranti bisognava trovare le forze utili per ripartire, l’iniezione di tanta vitalità che ha caratterizzato le proposte progettuali dell’associazione Naturae, è stata per noi delle Comunità Educative “Armonia” e “Vicinanza” particolarmente significativo: l’orto sociale, le passeggiate all’aperto, i laboratori creativi si sono configurati nella loro semplicità come veri e propri vaccini contro la negatività di questo periodo”.

Ci vuole parlare di qualche progetto che ha apprezzato in special modo?

“Particolarmente utile è stata la partecipazione della maestra Adelina Mauro che ha portato avanti un progetto di supporto didattico: in questo periodo di scuola a distanza ci siamo trovati a dover gestire la DAD di 1, 2, 3…8 ragazzi contemporaneamente e di età diverse, ognuno con il proprio programma scolastico, le proprie difficoltà, il proprio pc, i propri problemi di connessione, i propri compiti, la propria insofferenza.  In questo clima surreale abbiamo avuto anche il delicato compito di seguire due bambini delle elementari rispettivamente delle classi seconda e terza. Ed è proprio su questi ultimi che si è concentrata l’azione della maestra Adelina Mauro mettendo a disposizione la sua preziosa esperienza di lungo corso e tutta la disponibilità possibile in termini di tempo e di risorse. Il contributo della maestra Adelina è stato prezioso perché ha permesso ai nostri giovani ospiti non soltanto di affrontare il programma di studio portato avanti in DAD con la loro classe ma anche di lavorare in parallelo per ridurre il gap formativo dovuto alle numerose lacune pregresse che spesso i minori ospiti delle strutture educative presentano al momento del loro primo collocamento e, sulle quali, difficilmente, a causa dei limiti imposti dalla didattica a distanza, si sarebbe potuto intervenire con altrettanta efficacia. Per i nostri bambini l’appuntamento pomeridiano con la maestra Adelina non si è configurato solo come momento di studio ma come vera e propria occasione di incontro e socializzazione, uno stimolo ad impegnarsi nella scuola per i ragazzi e un supporto concreto per noi educatori.

Quali i progetti per il futuro?

“Guardando avanti, penso che la collaborazione con l’Associazione Naturae possa portare al raggiungimento di grandi obbiettivi, l’entusiasmo che caratterizza queste bellissime persone è propedeutico per la costruzione di nuovi orizzonti sociali e la nascita di preziosi legami inclusivi”.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *