Naturae compie quattro anni e festeggia con un mercatino solidale e il nuovo progetto di educazione olfattiva

Naturae compie quattro anni e festeggia con un mercatino solidale e il nuovo progetto di educazione olfattiva

Il 27 ottobre l’Associazione Culturale Naturae ha festeggiato il 4° anniversario della nascita, dandosi appuntamento tra i vari associati all’Orto Sociale di via San Felice, a Palma Campania.

Con orgoglio, il gruppo guidato dal presidente Rosa Ferrante pone l’attenzione sui progetti portati a termine e su quelli che avverranno, portandoli avanti con tenacia, passione e senso di appartenenza al territorio d’origine.

Non a caso, la settimana prossima, nelle giornate del 4, 5 e 6 novembre, dalle ore 8:00 alle ore 18:00 prenderà forma il Mercatino Naturae.

L’idea, nata per festeggiare il quarto compleanno dell’Associazione, doveva concretizzarsi a partire dal 27 ottobre, ma causa gli avvisi di ‘Allerta Meteo’ di questi giorni è stata rinviata di una settimana.

Le giornate di novembre dedicate al mercatino sono anche un invito a visitare l’Orto Sociale, che in questo periodo si veste a festa per ospitare un progetto legato al percorso di educazione olfattiva.

La mitica struttura del progetto di ‘coltivazione fuori suolo’, denominata Chefren e realizzata in sinergia con alunni e docenti dell’indirizzo di Agraria dell’I. S. “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano, ha ceduto il passo ad un nuovo format: le strutture, dedicate alla memoria del poeta contadino Rocco Scotellaro, sono state realizzate completamente in legno, a livello del tutto artigianale; hanno forma quadrata e sono impostate su due piani di contenitori, che si intrecciano e fondono tra di loro; le strutture ‘ospitano’ erbe aromatiche e piantine profumate, affondando le radici in terreno fertile.

Il nuovo progetto è basato sul controllo e sull’impiego di risorse rinnovabili, ovvero in grado di rigenerarsi.

La struttura centrale allestita con fiori è un omaggio alla donna. L’Associazione si riserva sempre tale spazio per ricordare la donna che non deve perdere la speranza a superare ogni difficoltà.

Rosa Ferrante, presidente dell’Associazione Culturale Naturae, ribadisce: “Ci piace paragonare la struttura ‘base’ ad una madre che fa nascere, crescere e germogliare dalle sue membra quella più piccola, che si erge verso il cielo, sostenuta dal braccio amorevole di chi le ha donato la vita, incoraggiandola a volare alto e ad oltrepassare, nel segno della speranza, questo difficile momento storico determinato dalla Pandemia per Covid-19”.

“Voglio ricordare – ha aggiunto il presidente Ferrante – che la struttura ‘Rocco Scotellaro’ si è avvalsa di pedane in legno, rese disponibili dall’azienda ortofrutticola ‘Palma Banane’ di Palma Campania, ricalcando l’iniziativa di Vittorio Peluso e la sua ditta ‘FA-LEGNAME’ di Carbonara di Nola. Le piante aromatiche sono state assegnate all’Associazione dalla Regione e il Vivaio Sorrentino ha fatto dono di panze’ e piantine“.

Lo spazio dell’Orto ha quindi assunto una nuova fisionomia, contrassegnato da un’area Olfattiva che l’Associazione Culturale Naturae – come già anticipato – ha voluto dedicare alla memoria del ‘poeta contadino’ Rocco Scotellaro, che scriveva della sua terra sofferente e che ancora oggi è considerato il più genuino e forse il primo simbolo poetico nella civiltà contadina.

E l’Orto Sociale, fin da questi giorni, è tutto un fragore di odori e colori: dal rosmarino alla salvia, dall’erba cipollina alla menta glaciale e alla menta normale, fino ad arrivare alla rucola, al sedano, al timo e al basilico. Tutte componenti che inondano la vista e lo spirito, apportando benessere.

Il progetto di educazione olfattiva, proposto da Naturae, promuove lo sviluppo delle capacità sensoriali e cognitive legate all’olfatto e vuole essere uno strumento di conoscenza per intendere meglio la realtà che ci circonda.

L’obiettivo dell’Associazione è quello di coinvolgere in particolar modo le scuole, per dare vita ad un percorso di educazione olfattiva.

Nei giorni del Mercatino Naturae saranno allestiti, all’esterno e all’interno dell’Orto Sociale, dei banchetti con prodotti tipici del nostro territorio, manufatti artigianali, vintage, oggetti moderni e ci sarà l’esposizione di un piccolo Museo Contadino, nel quale sarà possibile ammirare una raccolta di attrezzi contadini, per far conoscere, soprattutto ai più giovani, le nostre radici, la nostra storia rurale.

All’iniziativa del Mercatino Naturae parteciperanno alcune associazioni e aziende del nostro territorio.

Un sentito grazie va sicuramente al sindaco Nello Donnarumma, che appoggia le iniziative della nostra Associazione e ci permette di realizzare l’evento con i servizi necessari: gazebo, tavoli, transennamenti.

L’entrata economica che ne deriverà, sarà destinata a sostegno di situazioni di grave disagio. Anche il più piccolo gesto d’amore è prezioso per chi non ha nulla o per la “ricerca”, perciò vi aspettiamo numerosi al Mercatino, nel segno del “prendi e porta a casa”, con una piccola offerta, perché – come dice Madre Teresa di Calcutta – Quello che facciamo è soltanto una goccia nell’oceano. Ma se non ci fosse quella goccia, all’oceano mancherebbe”.

Un grazie va anche a coloro che ci hanno fatto dono di oggettistica per la vendita: soci, persone che ci seguono, tra i quali un grazie speciale va a Iannone Mariella Soldano Bomboniere.

Non resta che presentarsi al Mercatino di Naturae nei giorni del 4, 5 e 6 novembre e godere tutti insieme quello che Naturae, grazie alla Natura, potrà ancora offrire in prospettiva, sempre nel segno dell’ospitalità e del sorriso.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.