I giovani del ‘Caravaggio’ ospiti dell’Orto Sociale curato dall’Associazione Culturale Naturae

I giovani del 'Caravaggio' ospiti dell'Orto Sociale curato dall'Associazione Culturale Naturae

Nella splendida mattinata primaverile del 23 marzo, gli alunni dell’Istituto Superiore “Caravaggio”, indirizzo Agrario, di San Gennaro Vesuviano – guidato dal dirigente scolastico Carmine Strocchia – sono stati in visita didattica all’Orto Sociale di via San Felice, a Palma Campania, curato dall’Associazione Culturale Naturae la cui presidente Rosa Ferrante con i soci hanno a cuore il decoro e l’appartenenza al territorio.

Gli alunni, con le loro docenti Patrizia Maddaluno, Anna Aliberti, Pasqualina Malafronte e Giovanna Sica, sono stati accolti nel luogo con vivo entusiasmo.

La giornata solare ha contribuito a colorare il percorso dell’Orto, aperto ad attività di giardinaggio e di coltivazione, tenendo conto del ciclo naturale delle stagioni. L’area è caratterizzata da un percorso olfattivo: erbe aromatiche e piante profumate che hanno dato forma al progetto “Rocco Scotellaro”, realizzato da Naturae in memoria del poeta contadino, che ha lasciato scritti significativi della sua terra e che è ritenuto il simbolo poetico nella civiltà contadina meridionale.

La presidente e i soci di Naturae hanno dato agli studenti tutte le informazioni riguardanti le varie attività che incentiva l’Associazione Naturae. L’Orto Sociale, inaugurato nel 2019, dopo un lavoro immane di Naturae – che ha comportato il ripristino del suolo, una vera discarica in origine – è diventato il luogo dove si promuovono valori sani, rigeneranti ed ecologici.

Odori e colori: dal rosmarino alla salvia, dall’erba cipollina alla menta glaciale e alla menta normale, fino a passare a rucola, sedano, timo basilico, prezzemolo e tant’altro, che hanno inondato i sensi, sentinelle della salute.

Difatti, il progetto di educazione olfattiva, proposto da Naturae, promuove lo sviluppo delle capacità sensoriali e cognitive legate all’olfatto e vuole essere uno strumento di conoscenza per intendere meglio la realtà che ci circonda.

L’obiettivo dell’Associazione è quello di accogliere in particolar modo le scuole, per dare vita ad un percorso di educazione olfattiva. Un progetto dinamico, flessibile, che porta i giovani ad appassionarsi alla cura e alla tutela del verde che ci circonda.

E uno spazio speciale, Naturae ha deciso di dedicarlo alla figura femminile. Nel contesto olfattivo, compare una struttura centrale, allestita con fiori, che rappresenta un omaggio alla donna.

Un cuore pulsante che allieta l’atmosfera dell’orto. Piante, fiori, semina e raccolto di ortaggi danno vita a un luogo che è diventato un polmone di verde della città. Gli allievi del ‘Caravaggio’ sono stati messi in condizione di relazionarsi alle erbe aromatiche e a tutti i prodotti di stagione che l’Orto presenta. La presidente, con le docenti, hanno dato vita ad una vera e propria lezione in cui i ragazzi hanno interagito in sinergia, esprimendo al tempo stesso le conoscenze scientifiche maturate in classe.

Una visita didattica piacevole, per gli alunni, anche per il fatto di aver goduto di una ritrovata compagnia, nello stare insieme scolasticamente, dopo un lungo periodo di isolamento e di azzeramento delle visite didattiche, d’istruzione, dovuto alla Pandemia per Covid-19.

Allo stesso tempo, hanno partecipato alla giornata anche la dirigente scolastica Enza D’Agostino, dell’Istituto Comprensivo ‘Vincenzo Russo’, che è rimasta entusiasta del luogo, nonché l’assessore Elvira Franzese. Accompagnato dal consigliere Aniello Gemito, il sindaco Nello Donnarumma ha salutato i ragazzi con enfasi, accolto  festosamente dai giovani.

A loro il primo cittadino si è rivolto per stimolarli a vivere la natura, ad amarla e rispettarla. Ha elogiato il lavoro dell’Associazione, che con impegno e passione ha dedicato al luogo – divenuto  un gradevole Orto Sociale – parole di entusiasmo e di elogio.

«Un luogo, un tempo relegato a discarica a cielo aperto, che oggi è da prendere ad esempio, per stimolare una coscienza ecologica, attivandosi per il proprio paese e migliorarlo, rispettandolo da veri cittadini», ha dichiarato la fascia tricolore di Palma Campania.

A seguire, queste le parole della presidente Rosa Ferrante:

«Sono molto soddisfatta della giornata trascorsa con i ragazzi del ‘Caravaggio’, i quali sono stati attenti e partecipativi. Le docenti hanno accompagnato la didattica, approfondendo i motivi del nostro progetto, che persegue obiettivi comuni ed affini alla scuola Agraria, e confrontandolo con le conoscenze scolastiche degli alunni. In questo momento – prosegue la presidente – a noi di Naturae interessa aver dato vita, forma e visibilità al primo Orto Sociale di Palma Campania, valorizzando uno spazio che attualmente rappresenta un fiore all’occhiello per il nostro territorio. E un elogio particolare lo voglio rivolgere a tutti i soci di Naturae, che si impegnano costantemente ogni giorno per contribuire con successo alla realizzazione di tutti i nostri progetti».

E, dopo l’esperienza con il ‘Caravaggio’, quali sono i futuri progetti da realizzare?

«I prossimi incontri, a breve, saranno i seguenti: percorsi psicofisici con professionisti del campo, quindi l’associazione Ecosuoni presenterà a Terrazza Naturae – nel fantastico scenario del boschetto presente in località Crocelle – un proprio evento. Poi, in calendario abbiamo ulteriori visite delle scuole del territorio, e nuovi progetti, come ‘Lo scatto fotografico a contatto con la natura’, giornate dedicate alla lettura di poesie con autori vari ed un momento ricreativo e didattico, destinato ad un gruppo di ragazzi autistici. E tanto, tanto altro… seguiteci sempre con simpatia e attenzione!».

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.